È accaduto!

Accipicchia che pulizia. L’avevamo promesso, ma non pensavamo che alla nostra iniziativa partecipasse così tanta gente. Tra le 40 e le 50 persone. Non siamo riusciti a contarle tutte con esattezza perché la voglia di essere utili ha disperso Immediatamente dopo le ore 15:00 di oggi il gruppo . Disseminato lungo la via che dalla scuola media di Mortara porta all’Abbazia di Sant’Albino.

La cosa più bella è che all’iniziativa firmata dal Gas Oltre l’acquisto, dal Gruppo Sant’Albino e la Francigena, dagli amici del cammino del Dottor Aldo Autolitano, e dagli scout Agesci di Mortara ha visto la partecipazione entusiasta di così tanti ragazzi. I ragazzi delle scuole medie, che era un piacere vederli così compunto e desiderosi di fare la loro parte, il gruppo degli Scout super organizzato, gli studenti del liceo Omodeo di Mortara. Anche Vigevano è intervenuta con un gruppetto di amici che avevano visto l’iniziativa su Facebook e che prestano la loro opera presso la Protezione Civile Vigevanese e ha dato una mano non indifferente alla grande pulizia.

Pulizia che è diventata anche una festa quando alla fine, dopo un paio d’ore di raccolta ci siamo ritrovati tutti per la foto finale e per dare l’assalto ad un piccolo banchetto di dolci e di acqua minerale. Almeno 60 i sacchi di richiesta si sono allineati lungo la strada unitamente ha due cassoni che aveva predisposto il Clir per l’occasione e che sono stati completamente riempiti. Da segnalare , ed è stato una sorpresa piacevole anche la massiccia partecipazione della comunità rom che vive lungo la via.

Un anziano signore in giro con il proprio cane si è fermato, ci ha a a lungo osservato e alla fine si è prodigato in complimenti per una pulizia che non ha lasciato lungo il percorso nemmeno una lattina o un pezzetto di carta.

Carlo Vandone ed altri amici muniti di decespugliatore nel frattempo hanno disboscato letteralmente la foresta di legni secchi che nascondeva , sepolta da tempo, altra immondizia. Un pomeriggio sicuramente faticoso ma allietato dal sole , percorso dal piacere di essere in tanti e di compiere un’azione che permetterà a tutti i pellegrini lungo la via Francigena che si recheranno al romitorio di Sant’Albino di percorrere una strada pulita, un biglietto da visita decisamente importante per chi giungendo da lontano transita per la nostra città. Pur non avendo risolto tutti i problemi del mondo, possiamo dire con certezza, di avere fatto la nostra parte. Qualcuno ha ricordato la vecchia favola del colibrì , di questo minuscolo uccello, che mentre la foresta è in fiamme, corre a prendere nel suo beccuccio una goccia d’acqua per spegnere l’incendio. E quando il Leone re della foresta gli dice “cosa mai potrai fare tu con la tua goccia d’acqua” risponde semplicemente, ” io faccio la mia parte”.

Questa prima uscita dell’anno del gruppo Sant’Albino e la Francigena è la prima iniziativa in calendario. Seguirà il 4 di maggio nella biblioteca comunale mortarese la presentazione di 5 libri di diversi scrittori e camminatori, per poi proseguire con una risottata ed un concerto di musica medievale. L’assessore Vecchio passato di lì ci ha salutato e ringraziato e questo apprezzamento istituzionale ci è stato particolarmente gradito. A tal proposito ricordiamo di aver segnalato e richiesto al Comune di Mortara nella persona del Sindaco di partecipare ad un bando del Gal che prevede uno stanziamento in conto capitale fino a €200000 per il ripristino della resorgiva laghetto che attualmente versa in condizioni deplorevoli. Bando che dalle nostre notizie che possediamo è in fase di costruzione all’Ufficio tecnico di Mortara e dovrebbe essere presentato a breve.

Riteniamo In conclusione che questo rinnovato interesse da parte della città per la via Francigena che la percorre, proprio nel tempo in cui potrebbe diventare patrimonio dell’umanità, sia ì assolutamente da segnalare per il suo valore anche simbolico.

La pulizia della via che abbiamo messo in campo oggi sottolinea la voglia forte di senso e significato per le imprese generative, per le imprese capaci di creare bellezza.